Emorroidi

Emorroidi

Ingrossamento dei plessi venosi del canale anale e del tratto distale del retto.
Le emorroidi vengono distinte in interne ed esterne a seconda della loro localizzazione al di sopra o al di sotto della linea pettinata

Cause
Fattori familiari
Prolungata stazione eretta
Stasi venosa
Stipsi rettale con feci solide o secche  che causano un maggiore sforzo defecatorio
Tumori pelvici
Utero gravido
Obesità

Classificazione
1 grado. Congestione venosa del plesso emorroidario interno, visibile solo alla visita dello specialista gastroenterologo con esame proctologico
2 grado: prolasso emorroidario durante la defecazione che si riduce spontaneamente alla fine del ponzamento
3 grado: prolasso emorroidario durante la defecazione con possibilità di riduzione manuale alla fine del ponzamento
4 grado: prolasso emorrodiario irriducibile

Complicanze
Trombosi di sangue all’interno dei noduli emorroidari

Sintomi
Perdita di sangue rosso vivo durante o dopo la defecazione
Dolore in caso di noduli trombizzati o ulcerati
Malessere
Pesantezza
Bruciore
Perdita di muco dal retto (mucorrea)
Prurito
Lesioni da grattamento
Sovrainfezioni batteriche

Diagnosi
Visita specialistica del gastroenterologio
L’esplorazione rettale valuta il tono sfinteriale ed escludere la presenza del cancro anale
Anoscopia
Colonscopia va sempre eseguita per escludere altre patologie a monte (tumore, polipi)

Terapia
Medica
Chirurgia solo in casi selezionati

Ragadi anali

Ragadi anali

Ulcera longitudinale dal margine muco-cutaneo fino alla linea dentata. Sono di due tipi: acute e croniche

Cause
Trauma sul canale anale da massa fecale dura
Spasmo dello sfintere anale apprezzabile alla esplorazione rettale o con la manometria ano-rettale

Sintomi
Dolore (90% dei casi)
Sanguinamento – sangue rosso vico sulle feci o sulla carta igienica (85% dei casi)
Prurito o perdita di muco nei casi di ragade anale cronica

Diagnosi
Visita specialistca del gastroenterologo
Esplorazione rettale
Anoscopia

La ragade può essere spia di una malattia sistemica infettiva come il Morbo di Crohn, colite ulcerosa e Cancro del colon e quindi è opportuno eseguire esami del sangue, esame completo delle feci e la Colonscopia

Terapia
Medica (consigli comportamentali)
Chirurgica solo in casi selezionati