Gastrite

È una infiammazione della mucosa gastrica dovuta a diverse cause.
Viene suddivisa in acuta e cronica sulla base di vari criteri endoscopico-bioptici.

Gastrite acuta:
Gastrite erosiva causata da alcol, abuso di farmaci antiinfiammatori (FANS), da stress con perdita di integrità della mucosa che comporta sanguinamento.

Gastrite cronica:
Diagnosi istologica su biopsia dello stomaco effettuata in corso di gastroscopia
Si suddividono in due tipi:
Tipo A o del fondo gastrico: a base autoimmune. Provoca acloridria, anemia perniciosa, atrofia della mucosa ed aumentata incidenza di carcinoma gastrico.
Tipo B o dell’antro gastrico che può essere causata dall’ Helicobacter Pylori, batterio capace di ridurre l’acidità dell’ambiente gastrico rendendolo più vulnerabile all’azione erosiva delle sostanze acide digestive. Spesso rimane asintomatico per molti anni e può provocare nel tempo ulcera  peptica e carcinoma gastrico.

Sintomi
Dolore epigastrico post-prandiale  
Sanguinamento occulto o manifesto  (nella gastrite acuta)
Anemia secondaria al sanguinamento

Diagnosi
Esofagoduodenoscopia con biopsia per determinazione istologica

Terapia
medica ed alimentare
Farmacologica per eradicare Helicobacter Pylori
Sorveglianza endoscopica per rischio di cancro stabilita dal gastroenterologo